PEC: mbac-as-mo[at]mailcert.beniculturali.it   e-mail: as-mo[at]beniculturali.it   tel: (+39) 059 230549

Archivio di Stato di Modena

Avviso agli utenti

Comunicazione di prossima ripresa dei servizi al pubblico

Alle care Amiche e ai cari Amici dell’Archivio di Stato di Modena

Carissime/i,

in questi due mesi non ci siamo mai fermati, nonostante la sospensione dell’accesso all’Archivio da parte del pubblico, necessariamente disposta dal Governo per le misure di contenimento del CoViD-19, abbiamo continuato a dedicarci a migliorare il servizio per voi, raggiungendo risultati che, come alcuni ci hanno fatto sapere scrivendoci, sono di notevole rilievo, quasi eccezionali e sorprendenti per il nostro Archivio.

Il riferimento va alla nuova, potenziata, possibilità di fruire liberamente da remoto degli inventari e, tramite essi, accedere alla conoscenza puntuale del patrimonio archivistico.

Abbiamo già raggiunto l'importante obiettivo della pubblicazione on-line sul nostro sito di 109 strumenti di corredo e 128 rubriche dei ruoli matricolari, indispensabili per consultare i fondi dell’Archivio. Inoltre, grazie al lavoro in modalità smartworking attivato in questo drammatico periodo, sono stati trascritti in formato digitale ben 43 ulteriori strumenti di ricerca, per un totale di 50 file prodotti, che, fatte le opportune verifiche, andranno ad incrementare il corpus degli inventari già a vostra disposizione per meglio individuare la documentazione di interesse per le vostre ricerche.

Nei modi e tempi che ci sono stati possibili, in queste settimane sono state portate avanti anche quelle pratiche amministrative, consulenze archivistiche e ricerche per corrispondenza che non comportavano una verifica diretta sulla documentazione.

Inaugurando un inusitato metodo di interazione didattica, abbiamo condotto in modalità di videolezione le attività formative legate alla Scuola di Archivistica Paleografia e Diplomatica, garantendo la continuità di svolgimento dei programmi scolastici; una modalità che certamente riproporremo, considerato il buon esito raggiunto.

Volendomantenere sempre vivo il legame con voi e continuare a promuovere la conoscenza del nostro patrimonio, abbiamo ideato e realizzato nuove campagne di divulgazione e comunicazione, come le “pillole informative” dedicate ai documenti di Lucrezia Borgia d’Este, sul sito web, o le sistematiche pubblicazioni di documenti di raro interesse, sulle nostre pagine facebook.

È ora vicino il momento di ritrovarci assieme.

Siamodunque lieti di comunicarvi che, in modalità di piena sicurezza, è previsto, dapprima, dal 18 maggio, il graduale rientro in sede del personale per la ripresa di alcuni servizi, e, successivamente, la riapertura al pubblico della Sala di studio.

In particolare, riprenderanno le ricerche per corrispondenza, le consulenze storico-archivistiche, il servizio di fotoriproduzione, le ricerche amministrative su pratiche edilizie e le pratiche di accesso agli atti.

Dal 18 maggio potrete quindi riprendere ad inviarci le vostre richieste via mail, all'indirizzo:
as-mo[at]beniculturali.it 

Nel rispetto dell’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, potrà riaprire la Sala di studio a partire dal 25 maggio, limitata, per ora, alle giornate del martedì e del venerdì, naturalmente nel rispetto delle procedure di sicurezza, a tutela di tutte le persone. L'accesso sarà su prenotazione e per un numero limitato di utenti, vi invitiamo quindi a consultare il nuovo Regolamento che verrà pubblicato nei prossimi giorni sul nosto sito web, e in cui troverete tutte le informazioni dettagliate.

Restiamo naturalmente a vostra disposizione per chiarimenti e precisazioni necessarie

15 maggio 2020
Il Direttore e tutto lo staff dell’Archivio