PEC: mbac-as-mo[at]mailcert.beniculturali.it   e-mail: as-mo[at]beniculturali.it   tel: (+39) 059 230549

Archivio di Stato di Modena

Sala di studio

Regolamento di servizio dal 22 giugno 2020

 

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO
Lunedì, martedì e venerdì: ore 9,00 – 14,00
Mercoledì e giovedì in orario da concordare per lo svolgimento di ricerche particolari
 (pratiche catastali ed edilizie, ricerche genealogiche, tesi di laurea/dottorato, scadenze particolari)

POSTAZIONI DISPONIBILI
Per ottemperare alle disposizioni di distanziamento e di sicurezza sono disponibili 8 postazioni su appuntamento.
È possibile accedere con proprio pc, macchina fotografica e il proprio materiale di cancelleria. Non è disponibile connessione internet.

RICHIESTE E DISTRIBUZIONE

Come effettuare le richieste

Ciascun utente può consultare al giorno in totale 2 pezzi archivistici

L'accesso alla Sala studi con richiesta dei pezzi è possibile solamente tramite prenotazione, preferibilmente inviando una mail a: as-mo.info@beniculturali.it oppure, se impossibilitati, telefonando al nr. 059 230549

  • Si prenota entro le ore 14.00 del venerdì per il lunedì successivo.

  • Si prenota entro le ore 14.00 del giorno lavorativo precedente per i giorni di martedì, mercoledì, giovedì, venerdì

  • Alla mail di prenotazione dell’utente, farà seguito la mail di conferma da parte dell’Ufficio, che comunicherà all’utente: il/i giorno/i assegnatogli per l’accesso, la postazione in Sala, il nr. di armadietto che avrà a disposizione per riporre borse e oggetti personali.

  • L’utente è pregato di dare a sua volta conferma di accettazione.

Al fine di poter consentire a più utenti la disponibilità della Sala Studio si invita l’utenza a fare richieste mirate consultando gli strumenti di corredo pubblicati online e ad usufruire della possibilità di riprodurre la documentazione con mezzi propri. Il modulo sarà disponibile in sala di studio.

Sarà consentito tenere pezzi in deposito “personale” per non oltre 15 giorni, dopo i quali il materiale sarà ritenuto definitivamente scaricato dall’utente e quindi, nel rispetto delle più recenti misure anti-Covid, restare in quarantena per 7 giorni.

Nuovi utenti 
Coloro che effettueranno per la prima volta l'accesso presso la Sala di studio dovranno effettuare le procedure di registrazione. A tal fine occorre allegare alla mail di prenotazione domanda di accesso accompagnata da scansione o foto del proprio documento di identità in corso di validità.

MISURE DI PREVENZIONE DA ADOTTARE PER L'ACCESSO ALL'ISTITUTO

Le nuove indicazioni anti-Covid impongono l’utilizzo dell’ascensore solamente ad una persona alla volta, e quindi NON può esserne consentito l’uso da parte dei disabili aventi necessità di accompagnatore

Gli utentidevono arrivare indossando propri Dispositivi di Protezione Individuali (DPI): guanti in lattice e mascherina con marchio CE monouso, da usare anche in ascensore. Altrimenti NON sarà consentito accedere all’Archivio. Solamente se tali DPI, per un caso fortuito, risultassero danneggiati, fatte salve le scorte interne disponibili, l’Archivio potrà fornirle

All’arrivo gli utenti saranno sottoposti al controllo della temperatura corporea con termometro manuale, provvederà al controllo un addetto dotato di mascherina FFP2 (o visiera) e guanti. In caso di temperatura corporea uguale o superiore a 37,5 gradi NON sarà consentito accedere all’Archivio.

DOCUMENTI ESCLUSI DALLA CONSULTAZIONE

L’utente NON può autonomamente toccare/consultare gli inventari presenti in Sala Studio. Dovrà rivolgersi al Personale di Sala, a cui è riservato l'accesso agli strumenti di corredo.

Sono esclusi dalla consultazione: documenti di grande formato (es. Grandi Mappe), materiale che presenti criticità dello stato di conservazione. 

È possibile richiedere la riproduzione a cura del Laboratorio interno di fotoriproduzione dei materiali fuori consultazione, secondo le modalità pubblicate sul sito web dell’Archivio

 

Le norme per l'accesso sono state redatte:

  • con riferimento alla “Dichiarazione congiunta concernente la riapertura degli Istituti e i luoghi della cultura in attuazione del Protocollo di accordo per la prevenzione e la sicurezza dei dipendenti pubblici in ordine all'emergenza sanitaria da Covid 19” MIBACT-Direzione Generale Organizzazione-Ser.II, 15.05.2020;
  • richiamata la Disposizione della Direzione dell’Archivio di Stato di Modena n. 9, 13.05.2020;
  • considerata l'appendice al Documento di Valutazione Rischi (DVR) pervenuta il 13.05.2020;
  • richiamate le “Indicazioni per la riapertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura” del MIBACT-Comitato Tecnico Scientifico, 12.05.2020;
  • considerato il programma elaborato dell’Archivio di Stato di Modena per l’apertura con misure anti Covid-19 del 27.04.2020, inviato alla Direzione Generale Archivi il 30.04.2020, aggiornato con il RSPP e Medico Competente il 5 e 8.05.2020;
  • considerate le Linee guida dell’Istituto Centrale per la Patologia degli Archivi (ICPAL- Linee guida per la gestione delle operazioni di sanificazione e disinfezione degli ambienti di Archivi e Biblioteche, nell’ambito delle misure di contenimento per la prevenzione dal contagio da Coronavirus- verifica della compatibilità con le esigenze di tutela e conservazione del patrimonio culturale, 23.04.2020

e restano in vigore fino a nuove disposizioni, sulla base dell'andamento della diffusione del contagio da Covid-19



Ultimo aggiornamento: 24/06/2020