PEC: mbac-as-mo[at]mailcert.beniculturali.it   e-mail: as-mo[at]beniculturali.it   tel: (+39) 059 230549

Archivio di Stato di Modena

Convegno internazionale "Dal Po al Danubio I rapporti tra la Corte Estense e l'Ungheria attraverso i secoli"

Venerdì 7 e sabato 8 maggio 2021

Convegno Internazionale

Dal Po al Danubio
I rapporti tra la Corte Estense e l'Ungheria attraverso i secoli

a cura di
Archivio di Stato di Modena
Gruppo di Ricerca "Vestigia" dell'Università Cattolica Péter Pázmány di Budapest

con la collaborazione di
Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi (Modena e Reggio Emilia)
Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena
Centro studi ARCE – Archivio Ricerche Carteggi Estensi
Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell'Università di Bologna

con il sostegno di
Segretariato Regionale per l'Emilia-Romagna del Ministero della Cultura
Archivio di Stato di Mantova

e di
Istituto Istruzione Superiore “Archimede” San Giovanni in Persiceto (Bologna)

Il 7 e l’8 maggio si terrà, interamente in modalità on-line su piattaforma Zoom, il convegno internazionale Dal Po al Danubio. I rapporti tra la Corte Estense e l'Ungheria attraverso i secoli, organizzato dall’Archivio di Stato di Modena e dal Gruppo di Ricerca "Vestigia" dell'Università Cattolica Péter Pázmány di Budapest.

Perché “Vestigia”? Perché l’Ungheria ha l’esigenza di trovare le fonti archivistiche che le consentano di ricostruire fedelmente la propria storia (soprattutto tra i secoli XIV-XVI), colmando le gravi lacune documentarie subite dagli archivi ungheresi dopo le distruzioni causate dall’occupazione turca. Un’operazione che vede l’Archivio di Stato di Modena da 10 anni sostenere il progetto del Prof. György Domokos che sta coordinando un cospicuo gruppo di studiosi in una complessa e vasta indagine storico-archivistica, volta a recuperare presso archivi e biblioteche italiane le fonti necessarie.

Nel corso delle due giornate di convegno, studiosi e ricercatori italiani e ungheresi illustreranno gli esiti degli approfondimenti scientifici condotti in diversi ambiti tematici, nel ricchissimo programma che delineerà i rapporti tra la Corte Estense e l’Ungheria attraverso i secoli, ricostruiti grazie al prezioso patrimonio documentario conservato in Archivio. Fra i tanti documenti troviamo un unicum quale l'atto di matrimonio originale del 14 maggio 1234 tra il re d'Ungheria Andrea II Árpád e Beatrice figlia del fu marchese Aldobrandino I d'Este, il cui testo è stato pubblicato, in ungherese, dal Direttore dell'Archivio di Stato di Modena Patrizia Cremonini negli Atti del convegno presieduto da Attila Zsoldos e László Pósán “Králynék a középkori Magyarországon és Európában” (“Regine in Ungheria medievale e in Europa”), svoltosi a Székesfehérvár il 22 settembre 2016 e promosso dall'Istituto degli Archivi e della Ricerca della città di Székesfehérvár. O ancora i carteggi cifrati che celavano importanti rapporti politici e diplomatici tra la corte estense e quella ungherese, come in particolare nel caso dello scambio di lettere fra il cardinale Ippolito d'Este e la zia Beatrice, regina d'Ungheria dal matrimonio stretto nel 1476 con il re Mattia Corvino, con cui si cercò di organizzare, grazie all'opera di un misterioso "Messer Andriolo", la fuga dalla Francia all'Ungheria dell'ostaggio turco Djem, fratello del sultano Bajazet.

Dopo due precedenti convegni, tenutisi in Ungheria nel 2014 e 2018, questo è dunque il terzo appuntamento che, svolgendosi interamente in modalità on-line a causa delle restrizioni legate al Covid-19, avrà due giornate rispettivamente in diretta, il 7 maggio dalla sede dell’Archivio di Stato di Modena, e l’8 maggio dall’Università Cattolica Péter Pázmány di Budapest.

Le conferenze del 7 maggio e della mattina dell'8 saranno in italiano, quelle del pomeriggio dell'8 in ungherese. I collegamenti per seguirle in diretta saranno pubblicati sul sito del convegno: https://sites.google.com/view/dal-po-al-danubio/home

PROGRAMMA

Venerdì 7 maggio
Archivio di Stato di Modena

ore 9.30. Saluti: Patrizia Cremonini (Direttore dell'Archivio di Stato di Modena), György Domokos (Docente del Dipartimento di Italianistica dell'Università Péter Pázmány), Corrado Azzollini (Segretario regionale del Ministero della Cultura), Angelo Spaggiari (Presidente della Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi), Luisa Onesta Tamassia (Direttore dell'Archivio di Stato di Mantova)

Presidente di Sezione: Lorenza Iannacci (Vice-Direttore dell'Archivio di Stato di Modena)

ore 10.00. Riccardo Pallotti (Archivio di Stato di Modena), Gli Estensi e l’Ungheria ai primi del Duecento. Alle origini di una lunga storia tra Papato e Terrsanta
(link al video)

ore 10.20. Patrizia Cremonini (Archivio di Stato di Modena), Legami politici e trame segrete tra Estensi e re d’Ungheria (secoli XIII, XV-XVI)
(link al video)

ore 10.40. Miles Nerini (Archivio di Stato di Modena), Sebastiano Da Lugo, precettore di Ippolito ďEste: legami tra la Romagna, Ferrara e ľUngheria sul finire del XV secolo
(link al video)

ore 11.00. 10 minuti discussione

ore 11.10. pausa caffè in giardino

ore 11.20. Gian Mario Anselmi, Loredana Chines (Università degli Studi di Bologna, Centro studi ARCE-Archivio Ricerche Carteggi Estensi), L'umanesimo senza frontiere: Galeotto Marzio maestro e protagonista
(link al video)

ore 12.00. Giorgio Montecchi (Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena), Anna Rosa Venturi (Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi), I manoscritti corviniani nella Biblioteca Estense di Modena
(link al video) (link al video)

ore 12.40. 10 minuti discussione

ore 12.50. pausa pranzo

Presidente di Sezione: Miles Nerini (Vice-Direttore dell'Archivio di Stato di Modena)

ore 14.30. Lidia Righi Guerzoni (Accademia di Scienze, Lettere ed Arti di Modena), L'Ungheria nelle memorie di primo Ottocento del conte modenese Luigi Forni
(link al video)

ore 14.50. Alberto Menziani (Deputazione di Storia patria per le Antiche provincie modenesi), Riccardo Pallotti (Archivio di Stato di Modena), Relazioni di carattere militare, ecclesiastico e patrimoniale fra gli Austria-Este e l’Ungheria nel secolo XIX. Prime note di ricerca
(link al video)

ore 15.30. 10 minuti discussione

ore 15.40. pausa caffè in giardino

ore 16.00 Tiziana Maria Osio (Archivio di Stato di Modena), Il ruolo del vescovo Giuliano Sabbatini nell’acquisizione dei comitati di Arad e Jeno in Ungheria da parte del duca Rinaldo d’Este (1725-1726). Prime note di ricerca
(link al video)

ore 16.20 Alberto Attolini (Archivio di Stato di Modena), Intrigo internazionale a Modena. La causa di Crouy-Chanel contro Francesco V tra massoneria e alta politica
(link al video)

ore 16.40. discussione finale

Sabato 8 maggio
Università Cattolica “Péter Pázmány”, Esztergom

ore 9.30. Krisztina Arany, Contributi alla storia di una legazione papale. Il viaggio del cardinale Juan Carvajal in Ungheria nel 1456 secondo le fonti italiane e ungheresi
(link al video)

ore 9.50. Ilona Kristóf, Beatrice d'Aragona nel ruolo "materno" e politico
(link al video)

ore 10.10. Hajnalka Kuffart, La comitiva italiana d'Ippolito I d'Este nel 1487
(link al video)

ore 10.30. György Domokos, Dal Canale di Burana al fiume Hernád. Lettere di Taddeo Lardi, il bis gubernator Agriensis dall'Ungheria
(link al video)

ore 10.50 discussione, caffè

ore 11.30. Dorottya Kriston, Il padre delle ricerche dei hungarica in Italia e dell'araldica ungherese. In memoriam Nyáry Albert (link al video)

ore 11.50. Ágnes Szabó, I tessuti liturgici legati all'Ippolito I d'Este
(link al video)

ore 12.10. Márton Szovák, Dal fiumaccio Canissa al Tevere. Le relazioni sull'assedio di Kanizsa scritte da Ercole Torbidi al cardinale Alessandro d'Este (1601)
(link al video)

ore 12.30 discussione, caffè

ore 13.00 pranzo

Presidente di Sezione: Péter E. Kovács

ore 13.45. Zoltán Péter Bagi, L'organizzazione delle truppe e dei mercenari italiani nella guerra lunga
(link al video)

ore 14.05. Bálint Lakatos (Gruppo di ricerca ungherese per il Medioevo), L'Ungheria dei Jagelloni e Italia. Le legazioni e le tendenze
(link al video)

ore 14.25. Viktor Kanász (Gruppo di ricerca Vilmos Fraknói), Il nunzio Girolamo Martinengo e i fatti militari del 1552
(link al video)

ore 14.45. Tibor Martì (Istituto storico del Centro di ricerca umanistica), La dote di Beatrice d'Aragona
(link al video)

ore 15.05. Tibor Neumann, Nobili ungheresi nella comitiva d'Ippolito I d'Este
(link al video)

ore 15.25-15.45 - discussione, caffè



Ultimo aggiornamento: 07/07/2021